Enciclopedia D

Enciclopedia di Bricoportale. Termini che che iniziano con “D”

E’ il nome esatto delle bilance verticali a molla, quelle al cui gancio si appende la cosa da pesare che fa scorrere verso il basso, su una scala graduata, un indicatore del peso. Usate normalmente per portate limitate ne esistono anche, ovviamente appese ad un punto fisso, di portata notevole.

Fenomeno fisico di aumento delle dimensioni che molti materiali presentano quando la temperatura ambiente aumenta. Per questo motivo è necessario in molti assemblaggi e costruzioni prevedere tale fenomeno e lasciare spazi adeguati per le dilatazioni o eseguire particolari elaborazioni che minimizzano l´inconveniente.

Definito, in gergo, "pasta salda" o, più tecnicamente, "flussante" è una sostanza pastosa, liquida o in polvere, da applicare su parti metalliche( stagno, zinco, rame...) in modo da eliminare la lieve patina ossidante e predisporle alla saldatura. L´applicazione del disossidante si effettua sul metallo ben pulito immediatamente  prima di procedere alla saldatura.

Contenitore a forma di tubetto, barattolo o scatola, da cui, tramite una apposita apertura, si può estrarre, in continuo, un filo, un nastro o un cavo disposto internamente. Esistono dispenser per stagno da saldatura, per nastro adesivo, per colla e per altri numerosi materiali.

Elemento metallico , collegato con l´impianto a terra dell´abitazione, conficcato profondamente nel terreno. Il suo compito è quello di disperdere a terra eventuali fughe di corrente che si verifichino in tutti gli elementi protetti dall´impianto a terra.Fisicamente il dispersore è costituito da una robusta punta metallica che viene conficcata  nel terreno mentre la testa sporge leggermente e viene protetta da un piccolo tombino. Sulla testa è presente un´orecchietta forata cui si collega, tramite un morsetto, le trecciola di rame del circuito a terra, che proviene dall´abitazione.

Azione di fusione di un metallo d´apporto per asportarlo da una brasatura in modo da poter distaccare i pezzi originariamente uniti. La dissaldatura  più usuale è quella dello stagno che si pratica su circuiti elettronici, quando è necessario sostituire o riparare un pezzo saldato a un circuito stampato. Il lavoro si esegue con un particolare accessorio detto "dissaldatore" che viene applicato sul saldatore elettrico. È costituito da una pompetta di gomma collegata a un lungo tubino che termina in prossimità della punta del saldatore.

Applicazione, su cornici ed elementi decorativi diversi, di particolari foglie oro che realizzano una copertura continua.Sulla parte da lavorare viene steso il bolo, che costituisce il sottofondo. Quindi si applica sulla superficie della colla animale e si passa alla collocazione della foglia d´oro. Si tratta di foglioline molto sottili contenute in pacchetti e separate l´una dall´altra da fogli di carta velina.L´oro non deve mai essere toccato con le mani ma appoggiato con una pinzetta sulla parte da dorare. Quindi si preme sulla foglia, per farla aderire, con una particolare pietra liscia inserita su un manico. Con la pietra si insiste anche nei punti più rilevati per donare all´oro una particolare lucentezza

Cavi che costituiscono la rete principale di distribuzione dell´energia elettrica di una casa, che si sviluppa attraverso diversi piani e dalla quale di dipartono varie diramazioni e derivazioni.Si definisce anche "dorsale principale"

Legno resinoso e resistente agli agenti esterni. Quando è lavorato e lucidato ha un bel colore rosato. Viene utilizzato in numerose applicazioni. Ottimo per la realizzazione di paniforti listellari. Il legno tende a "muoversi" se non è essicato alla perfezione

Miscela liquida  in grado di attenuare il colore di mobili e parti in legno. In generale ogni solvente si comporta come decolorante rispetto alle pitture con esso compatibili. Per ciò che riguarda le vernici trasparenti e i trattamenti mordenti del legno, esistono decoloranti specifici e alcuni generici. Tra questi si usa frequentemente una miscela al 50% di acqua  con acqua ossigenata oppure una soluzione allungata di acqua e soda. La decolorazione può essere utile durante il restauro di un mobile o per stingere una parte, in vista di una coloritura diversa.